00:00
00:00
Immagini da attività nello spazio Petra allestito in edizioni precedenti di Sigep
My Image
My Image
My Image

COS'È SIGEP®


Sigep è la fiera della pasticceria e della panificazione italiane per antonomasia. Petra Molino Quaglia partecipa da oltre 20 anni con un grande spazio che ogni anno presenta nuova immagine e nuovi prodotti.
Sigep è il luogo dove Petra presenta i nuovi prodotti e le nuove attività ai suoi ospiti italiani ed esteri.

ONLINE TICKET >

DOVE


Hall B5D5
Fiera di Rimini

QUANDO


dal 18 al 22
gennaio 2020

LE NOVITÀ DI PETRA® A SIGEP 2020


 Visitare    lo spazio   di   Petra®   a   Sigep   (Hall B5D5)   significa   entrare   in   un   mondo   di   farine   speciali   e   uniche   per   gusto   e   prestazioni , vivendo direttamente l'esperienza di come si producono ottimi prodotti artigianali da forno e come si comunica il loro valore. 



 

Lo stand 2020 di Petra® è stato progettato per soddisfare gli interessi di pasticcieri, panettieri e pizzaioli, con 5 postazioni tecniche distinte che lavoreranno a ciclo continuo mettendo in opera impasti classici e ricette innovative. 


  POSTAZIONE 0 FARINE LIEVITI E IMPASTI   tutti i giorni, e più volte al giorno, audio-workshops di 15 minuti sulle farine, sugli impasti e sui lieviti. Veri e propri momenti di intensa full immersion nel mondo delle farine speciali Petra®, guidati da uno dei nostri g'trainers, con l'uso di un impianto sonoro a fruizione individuale che isola dalle distrazioni della fiera.

  POSTAZIONE 1  PASTICCERIA   con assortimento di frollini, biscotti e crostate con farine di cereali diversi, macinate a cilindri o con l'innovativo processo augmented stone milling, croissants con farine classiche e in versione HP, pasticceria con cereali originari siciliani (Petra® Evolutiva e Petra® Maiorca). 

  POSTAZIONE 2  LIEVITO MADRE   Rinfresco dal vivo del lievito madre gestito con il metodo di Rolando e Francesca Morandin, lezioni sul panettone e sui dolci lievitati, introduzione dei cereali originari e antichi nella pasticceria italiana.

  POSTAZIONE 3  PANIFICAZIONE   con assortimento di pani di forma e peso diversi, lavorati con farine di grano tenero, grano duro e cereali originari italiani e biologici (farro monococco, Petra® Evolutiva), macinate a cilindri o con l'innovativo processo augmented stone milling, pani con le nuove farine in versione HP, lavorazione di impasti diretti e indiretti, con anche aggiunta di semi.

  POSTAZIONE 4  PIZZERIA   tutti gli impasti per la pizza, tonda, alla pala, in teglia, fino alle varianti regionali come la pinsa romana, la pizza napoletana secondo AVPN, con farine tra le classiche tipo '0' macinate a cilindri, le nuovissime versioni HP, le contemporanee macinate con l'innovativo processo augmented stone milling, dal grano tenero ai cereali originari biologici siciliani (Petra® Evolutiva e Petra® Maiorca).

 

LE NUOVE FARINE
HP - HIGH PERFORMANCE FLOUR

Ecco la nuova generazione di farine per pane, pizza e pasticceria. 

Più stabilità, più volume interno, crosta esterna delicatamente più croccante, 

maggiore resilienza al freddo e maggiore durata del prodotto finito.

Petra® HP è la nuova linea di farine di grano tenero e miscele di semole di grano duro che rivoluziona il punto di vista sul contributo che questo ingrediente è in grado di dare alla appetibilità dei prodotti da forno, quali pane, pizza, focaccia, dolci sfogliati e lievitati.. Pensata e realizzata per sfruttare al massimo le moderne tecnologie di produzione e conservazione dei cibi, integrandole con tutti i processi di impasto e lievitazione, dai diretti alle bighe fino al lievito madre vivo.
Petra® HP è il risultato di una formula esclusiva di bilanciamento tra selezione dei grani (da Selezione Climatica), processo di macinazione (Augmented Stone Milling© o esclusivamente a cilindri) e parti di frumento germogliato (con la tecnica Petraviva®).

Petra® HP definisce in 5 punti la mappa di quelle caratteristiche sensoriali e funzionali che i prodotti da forno contemporanei devono presentare per essere più appetibili, per contribuire alla sostenibilità economica dell'artigiano che li produce e, più in generale, alla sostenibilità ambientale legata al minore spreco del cibo.

Forte di queste 5 caratteristiche, ottenute con la presenza equilibrata di frumento opportunamente germogliato,  Petra® HP si presenta come la prima linea di farine di grano tenero e miscele di semole di grano duro che, con le sue caratteristiche sensoriali e funzionali, contribuisce alla sostenibilità ambientale ed alla sostenibilità economica dell'artigiano produttore. Perché cibi più leggeri (volume), più appaganti (croccantezza esterna) e fragranti più a lungo (durata) non si buttano via, così come prestazioni della farina costanti (stabilità) e comportamento ottimale degli impasti nella catena del freddo (resilienza al freddo) generano economie di produzione ed evitano scarto di prodotti.


  1. STABILITÀ

    La ricerca di "formule segrete", in assenza di adeguate conoscenze tecniche, dà vita a miscele di sfarinati senza equilibrio che rendono instabili gli impasti.

    Le caratteristiche sensoriali dei prodotti da forno nei quali la farina è l'ingrediente principale sono il risultato del contenuto e della qualità degli impasti. Le farine Petra® HP risolvono il problema del dosaggio delle frazioni germogliate del grano, dosaggio che non può essere affidato al caso o al gusto personale, perché anche piccole variazioni causano cambiamenti sensibili nel risultato finale, condizionando l'appetibilità del prodotto finito con squilibri strutturali percepibili dal consumatore finale. Ogni farina Petra® HP contiene la quantità di farina di grano tenero germogliato ideale per realizzare impasti dalle caratteristiche più stabili e prodotti da forno che trasmettono equilibrio sensoriale.

  2. VOLUME

    La vista è il primo dei 5 sensi ad essere coinvolto nella decisione di comprare un cibo o un'intera esperienza gastronomica. Oggi più che mai, perché lo stimolo ad acquistare nasce anche da una fotografia nei social network, prima ancora di entrare in un negozio o in un ristorante.

    L’ 80% dell’informazione raggiunge il consumatore attraverso il senso della vista.Per esempio, nel pane sono elementi rilevanti di giudizio il suo aspetto complessivo, i particolari della crosta e la struttura della mollica. Nella pizza è discriminante il volume del cornicione esterno e la consistenza della pasta nel suo insieme. In un croissant l'attenzione si concentra sul volume e sulla delicata eleganza dello strato esterno. E così via. Il volume di un prodotto da forno è strettamente legato a come i lieviti interagiscono con le farine;  la presenza negli impasti di parti germogliate di cereale favorisce decisamente queste interazioni e perfeziona la loro forza lievitante, rendendo i prodotti finiti più attraenti alla vista e più leggeri al gusto.

  3. DELICATA CROCCANTEZZA

    Croccantezza e friabilità sono responsabili del suono di un prodotto da forno mentre lo mangiamo e sono percepiti come indici della sua freschezza. Quando udiamo il suono di un cibo croccante, ne mangiamo di più.

    Alan Hirsch, ricercatore illustre nel campo dell' olfatto e del gusto, definisce il croccante come "la musica del masticare", cioè un accompagnamento sonoro verso lo stimolo sensoriale del mangiare. “Per la stimolazione non gustativa, non olfattiva, le persone preferiscono la croccantezza” dichiara in un'intervista a Mental Floss. “Il suono influenza l'esperienza gastronomica” afferma Charles Spence (leggi qui un suo interessante studio sul tema) “Il rumore attira l'attenzione sulla bocca, come un cibo silenzioso non può fare... un morso croccante farà concentrare su cosa si sta mangiando. I cibi rumorosi ti fanno pensare, senza distrazione, a cosa stai mangiando.” I prodotti da forno con Petra® HP presentano una superficie esterna delicatamente croccante e friabile, facile da masticare e nello stesso tempo nettamente distinguibile rispetto alla struttura interna.

  4. RESILIENZA AL FREDDO

    L' uso della catena del freddo nella produzione dei prodotti da forno migliora le condizioni di lavoro e riduce i costi del laboratorio artigianale. A patto che la qualità del prodotto non decada in termini di aspetto e di contenuto nutrizionale.

    La catena del freddo, se gestita correttamente, permette di ottenere prodotti più leggeri, profumati e digeribili.
    Una non corretta gestione del freddo invece impedisce all’impasto di progredire nelle sue trasformazioni fisico-chimiche e questo, unito alla scelta di utilizzare quantità elevate di lievito per far fronte alle basse temperature, determina l’ottenimento di prodotti meno appetibili e con una shelf-life inferiore.
    La nuova linea Petra® HP, grazie al sapiente utilizzo della germogliazione controllata, permette di standardizzare le produzioni gestite con la catena del freddo, ottenendo sempre impasti perfettamente “maturati” e rapidi nel riprendere la lievitazione, pur utilizzando quantitativi esigui di lievito.

  5. DURATA

    Un cibo, se resta fresco più a lungo, si spreca di meno. Le  farine con parti germogliate allungano naturalmente la shelf-life dei prodotti da forno, intervenendo positivamente sui meccanismi di raffermimento.

    Oramai è chiaro che una sana alimentazione richiede un consumo adeguato di cereali integrali, perché le fibre in essi contenute agiscono positivamente durante la digestione ritardando l'assorbimento degli zuccheri, soprattutto se gli impasti contengono lievito madre vivo. Effetti similari sono stati riscontrati in prodotti da forno lavorati con farine da cereali germogliati, anche in assenza di lievito madre vivo, che alla prova di laboratorio sono risultati avere anche una maggiore vita utile. Questa capacità di prolungare la shelf-life è con molta probabilità riconducibile all'attività dell'α-amilasi fornita dalla farina germogliata che ritarda i fenomeni di retrogradazione dell'amido. (vedi Effect of Different Sprouting Conditions on Alpha Amylase Activity, Functional Properties of Wheat Flour and on Shelf-Life of Bread Supplemented with Sprouted Wheat di Saba Shafqat - University of Guelph - Ontario - Canada)

 

LE ATTIVITÀ A SIGEP

anteprima del nuovo marketing di Petra®

.

Ogni anno riserviamo una parte dello spazio Petra a Sigep per presentare le novità del nostro marketing. In questa edizione sarà protagonista assoluto il nuovo packaging delle farine speciali: il sacco di farina si connette al telefonino e diventa strumento di aggiornamento professionale e condivisione di esperienze con gli altri utilizzatori. In parallelo due casting esclusivi per il mondo dell'editoria e della televisione e tantissime video-interviste riservate ai Petra Selected Partners con Cristina Viggè, per lanciare il nuovo progetto X-SHARING.

 


petracode.

Il passaparola dei sacchi parlanti

.

NASCE IL PETRACODE©  E DA OGGI PUOI DIALOGARE CON PETRA ATTRAVERSO OGNUNO DEI SUOI SACCHI. Le nuove confezioni delle farine speciali portano su un piano ancora inesplorato la relazione tra il professionista degli impasti e la sua farina. Una novità assoluta e rivoluzionaria: le nuove confezioni di Petra diventano strumento di comunicazione tecnica e divulgativa oltre che punto di contatto diretto con gli attori a monte e a valle della filiera. Il PetraCode* stampato sul fronte accanto al logo giallo apre nuove frontiere alla relazione tra l’utilizzatore della farina, l’ingrediente, il molino e i clienti. Perché, per la prima volta, ogni giorno prima di aprire un sacco di farina avrete voglia di aprire una finestra su nuove ricette, consigli tecnici, presentazione di corsi, rapidi sondaggi per esprimere le proprie particolari esigenze, fissare un’orario per una videochiamata con uno dei nostri g’trainers, vedere immagini e video degli eventi in corso, magari quelli dove avrete partecipato. Cominciando da Sigep 2020.

INQUADRA.GUARDA.DIALOGA. Basterà inquadrare il Qrcode con la videocamera del proprio palmare e scoprire nuove opportunità che cambiano giorno dopo giorno. E ogni tipo di farina ha stampato sul suo sacco un Qrcode individuale, che svela contenuti specifici, dalla scheda tecnica propria di quel prodotto, a video tutorial con suggerimenti tecnici per ottenere i migliori risultati possibili nella lavorazione degli impasti, a proposte di corsi per saperne di più A piccoli passi, perché ogni giorno una squadra di 10 persone dedicherà parte del tempo per far arrivare nel vostro laboratorio, attraverso i sacchi, frammenti di conoscenze ed esperienze lavorative. Attraverso il Qrcode dei sacchi potrete partecipare virtualmente alle attività di test e sviluppo di nuovi impasti, ricevere spunti di riflessione su temi poco esplorati, suggerimenti come come scattare una bella foto per i vostri social network, rispondere con pochi clic a domande di interesse comune per il vostro settore e leggere i risultati in tempo reale, assistere a video tecnici e di intrattenimento.

UN NUOVO CANALE DI COMUNICAZIONE PER I PETRA SELECTED PARTNERS. E, per finire, i Qrcode di Petra mostreranno ogni giorno la rassegna stampa dei Petra Selected Partner in costante aggiornamento e i nuovi articoli pubblicati più volte alla settimana nel magazine FUORI. Tutti contenuti relativi ai Petra Selected Partner saranno poi veicolati ai consumatori finali attraverso le confezioni casalinghe di farina, per condividere locali e nomi di chi serve Petra con un buon prodotto ed un buon servizio.

Con PetraCode la qualità della farina e i servizi tecnologici collegati diventano un’esperienza unica e concreta, da fruire ogni giorno, per il piacere delle mani e della mente.

I NUOVI SACCHI DI PETRA PENSATI PER UNA MAGGIORE SOSTENIBILITÀ. Aboliti i sacchi da kg. 25, il formato più grande è ora da kg. 12,5 per migliorare la qualità del lavoro di chi, donne e uomini, la farina deve movimentarla quotidianamente nel magazzino e nel laboratorio. Abbiamo scelto questo peso rispetto a quello, più comune, da kg. 10, perché genera minori costi di stoccaggio e trasporto, così come maggiore semplicità nella gestione delle ricette professionali: infatti corrisponde alla metà esatta dei vecchi sacchi da kg.25, a tutto vantaggio dei calcoli delle pesate. Queste nuove confezioni più contenute hanno poi il pregio di occupare molto meno spazio e favoriscono l’introduzione in laboratorio di una varietà di maggiore di farine Petra a parità di spazio occupato.

almanacco.

Casting per volume II

.

L’Almanacco della Pizza presentato all’ultima edizione di PizzaUp è una realtà, dopo un lavoro durato un anno intero per realizzarne il primo volume. (ne avremo un po’ di copie a Sigep per chi vorrà portarselo subito a casa. Se invece ne volete subito uno è possibile acquistarlo QUI con un clic e riceverlo a casa propria senza spese di trasporto)
Essere nell’Almanacco della Pizza significa fare parte di un opera che crescerà negli anni per documentare la nascita e lo sviluppo della pizza contemporanea, con foto di grande impatto e video che raccontano storia dei propri cambiamenti che hanno dato vita al cambiamento del modo di intendere e fare la pizza.

televisione.

Casting ‘Mica Pizza e Fichi’

.

“Mica Pizza e Fichi” è il fortunato programma televisivo trasmesso su La7, condotto da Tinto e realizzato da RG Factory, con un format che accende i riflettori sul pizzaiolo e sulla sua capacità tecnica di gestire impasti e farciture, in un contesto di puro spettacolo, che trasforma la tecnica in comunicazione, grazie alla presenza di personaggi noti della televisione, del cinema, del giornalismo e dello sport. Nella tornata del 2020 il programma si dividerà in due e coprirà l’intero anno con 30 puntate trasmesse nei canali web del gruppo La7, seguiti in autunno da 10 puntate televisive, arricchite di nuove presenze e costruite con una dinamica totalmente nuova. Nella giornata di domenica avremo con noi Tinto che condurrà personalmente il casting per scegliere buona parte dei prossimi partecipanti alle prossime trasmissioni.

x-sharing.

Storie e impasti condivisi

.

Esercizio fondamentale per far nascere nuove idee e ispirarsi senza copiare. Il gruppo dei Petra Selected Partners cresce anno dopo anno e già si formano i primi gruppi di discussione e di collaborazione al suo interno. Riportare in brevi interviste riflessioni sul proprio lavoro, e su come i casi della vita ispirano i propri prodotti, è un modo per comunicare l'unicità di ciò che si fa e di ciò che si è. Nello spazio Petra a Sigep 2020 abbiamo riservato un'area dedicata alle video-interviste, condotte davanti alla telecamera da Cristina Viggè, per realizzare riprese di forte empatia e pensate per soddisfare le curiosità di professionisti e consumatori finali.

 
 

 
 
 
 
 
 

PETRA srl - via Roma 49 - 35040 Vighizzolo d'Este (PD) Italia IT03968430284

PETRA srl - Vighizzolo d'Este (PD) IT03968430284

PETRA srl - IT03968430284