Gallery

8 set 2013 - Bread Religion®

Il marketing retrò del prezzo basso e degli assortimenti fuori misura di piccoli panini conditi e dai gusti innaturali ha dato prova, già da tempo, di non avere futuro, perché inefficace in un mercato di consumatori più attenti alla salute e  più consapevoli dei risvolti economici, ambientali e sociali di abitudini alimentari egoistiche che producono solo spreco e cattiva alimentazione. Bread Religion è, al contrario, un invito a restituire al pane la sua funzione di centralità nella condivisione di elementi culturali che creano apertura mentale ed evoluzione di nuove espressioni artistiche. Nelle 20 tappe italiane di Bread Religion (aperte dalla prima indimenticabile giornata di Este (PD) il 13 giugno 2012) il pane, pur essendo stato protagonista, è sempre stato servito e raccontato a pari livello di dignità con il valore di chi lo ha preparato e dei cuochi che ne hanno realizzato condimenti e ripieni. E a pari dignità artistica della musica e dei musicisti che hanno creato le condizioni ambientali di un consumo inteso come stare insieme per essere attenti a stimoli culturali variegati, piuttosto che riempirsi con avida fretta bocca e pancia. Nel modello di consumo del pane di Bread Religion, la musica dal vivo è l’espressione artistica usata come strumento per selezionare un pubblico accomunato da gusti musicali simili. La presenza dei cuochi e dei panettieri, che preparano i panini dal vivo (come i musicisti che poi si esibiranno sul palco), invoglia il pubblico ad avvicinarsi con curiosità e fa nascere il desiderio di sperimentare combinazioni nuove di gusto e strutture dopo averne ascoltato il racconto dei diversi autori. E quegli stessi autori salgono a turno sul palco principale per parlare dei loro prodotti e della filiera della quale hanno scelto di fare parte, prima che i musicisti ne prendano il posto per eseguire la loro musica verso un pubblico più coinvolto, attento e critico nei confronti di ciò che ha mangiato oltre che di ciò che ascolterà. Bread Religion è la metafora di un panificio dove la sola vendita del pane evolve in un luogo di condivisione, discussione e confronto attorno ad una proposta alimentare di grande valore e significato. Una proposta alimentare che nel suo insieme esprime la sensibilità dell’artigiano nei confronti di una filiera sostenibile in termine ambientali, nutrizionali ed economici.

Nota Stampa del 20 agosto 2013

L’8 SETTEMBRE A ESTE (PD) SI PARLA DI BREAD RELIGION: 15 PANINI D’AUTORE, LEZIONI DI PANIFICAZIONE E MUSICA IN COLLABORAZIONE CON IL MENSILE ROLLING STONE IN UNA NUOVA EDIZIONE DI COMUNIPANE DEDICATA ALLO STREET FOOD PER ECCELLENZA.
Saranno 15 i panini protagonisti della quinta edizione di Comunipane® in programma a Este (Pd) l’8 settembre.
Il simposio tecnico sul pane italiano organizzato dall'Accademia del Pane in collaborazione con il Molino Quaglia lancia quest’anno una vera e propria Bread Religion con la collaborazione di panettieri e cuochi provenienti da tutta Italia.

Dalle ore 16.00 alle 21.30 infatti sarà possibile infatti acquistare i panini proposti all’interno delle 15 soste gastronomiche affidate a grandi esperti in tema di impasti e di materie prime: Maria Grazia Attolini - La Dolcetteria a Rimini (RN); Corrado Assenza - Caffè Sicilia a Noto (Sr); Nerio Beghi - Sirani a Bagnolo Mella (Bs); Renato Bosco - Saporè a San Martino Buon Albergo (Vr); Lionello Cera - Antica Osteria Cera a Lughetto (Ve); Alessio Checchi - Antico Forno Bacci a Campi B. (Fi); Giorgio e Gian Pietro Damini - Damini & Affini ad Arzignano; Martino Faccin - Panificio Faccin a Carrè (VI); Gianfranco Fagnola - Panetteria Fagnola a Bra (Cn); Pietro Freddi - Forneria Freddi a Casto (Bs); Davide Longoni - Panificio D. Longoni a Milano; Alessandro Lunardi - Nuvola Rossa a Brugine (PD); Aurora Mazzucchelli - Ristorante Marconi a Sassomarconi (Bo); Simone Padoan - I Tigli a San Bonifacio (Vr); Sara Papa - Pane Amore e Fantasia; Paolo Piantoni - Panificio El Forner a Brescia; Matteo Piffer - Panificio Moderno a Isera (Tn); Fabio Pisani e Alessandro Negrini - Il Luogo di Aimo e Nadia a Milano; Nicola e Luigi Portinari - La Peca a Lonigo (Vi); Lello Ravagnan - Grigoris a Asseggiano (Ve); Simone Rodolfi - Profumo di Lievito a Brescia; Eugenio Roncoroni - Al Mercato a Milano; Luca Scarcella - Il Forno dell'Angolo a Torino; Alessandro Spoto - Voglia di Pane a Torino; Marco Stabile - Ora d'Aria a Firenze; Pina Toscani - Progetto SunBread a mestre (VE); Nicola Trentin - Le Delizie del Grano a Cittadella (Pd); Marco Valletta - Accademia del Pane a Vighizzolo d’Este (PD); Giuseppe Vicentini - Panificio Vicentini a Maragnole B. (Vi); Raffaele Vitale - Casa del Nonno 13 a Salerno; Massimo Vitali - Panificio Vitali a Cesenatico (Fc). In contemporanea il pubblico di Este potrà assistere alle riprese in diretta di una puntata speciale de Il Mangiadischi, il format web-televisivo gastro-musicale condotto da Carlo Spinelli e Niccolò Vecchia. Sul palco si avvicenderanno i cuochi e i panettieri di Bread Religion, musicisti ed esperti di buona e sana alimentazione.
La giornata si concluderà con il concerto acustico di Andy di FLU-ON ed ex Bluvertigo e con i Cinemavolta.
Rolling Stone, il mensile rivolto ad appassionati e professionisti della musica, sarà partner dello spazio musicale a tema gastronomico, che, sotto il titolo di “Bread Religion”, animerà anche una sezione specifica nel sito web della rivista con la pubblicazione nei 5 mesi successivi delle ricette presentate dai cuochi e dai panettieri coinvolti.
Ma l’8 settembre l’appuntamento con la panificazione inizia in realtà sin dal primo mattino. A partire dalle ore 10.30, presso l’Accademia del Pane del Molino Quaglia a Vighizzolo d’Este, si terrà “Come a casa mia”: lezioni dipanificazione casalinga e gestione del lievito madre a cura di Sara Papa; lezioni di pasticceria casalinga a cura di Luca Cantarin; lezioni di pasta fresca casalinga con e senza uova a cura di Marco Valletta. A partire dalle ore 12.30 gli impasti del corso di panificazione casalinga si trasformeranno in pani profumati e gustosi e ognuno dei partecipanti (iscrizioni sul sito www.accademiadelpane.com) potrà portare in tavola il proprio pane e con un po' del lievito madre di Sara Papa.

Info | +39 0429 649150 | Map

 

PETRA srl - via Roma 49 - 35040 Vighizzolo d'Este (PD) Italia IT03968430284

PETRA srl - Vighizzolo d'Este (PD) IT03968430284

PETRA srl - IT03968430284