Mani in pasta. La ricetta della pizza vegetariana di Piano B a Siracusa


Perché rinunciare al gusto, quando si ha voglia di cibi semplici e leggeri? La soluzione è puntare sulle verdure, che possono trasformarsi in un condimento ideale per la pizza estiva, come ci ha spiegato Friedrich Schmuck...

CLIC > Slideshow     DOPPIO CLIC > Zoom


Il pizzaiolo professionista proprietario di Piano B, locale premiato con Tre Spicchi dalla guida Pizzerie d’Italia 2020 del Gambero Rosso, arricchisce il ricettario di “Mani in Pasta” con la sua tonda vegetariana: una versione molto apprezzata dai clienti del ristorante, soprattutto nei mesi caldi, grazie alla golosa crema di zucchine che si sposa con la freschezza del pesto e la dolcezza dei pomodorini confit.

Il legame virtuale con le persone durante il lockdown

L’esempio di Piano B ci conferma che i migliori ristoratori italiani, quelli che hanno sempre lavorato con scrupolo e dedizione, sono stati in grado di trovare soluzioni innovative per affrontare il rischio sanitario. Anche se la loro professione, adesso, comporta ulteriori sacrifici. Friedrich non si è mai fermato:

“Per noi la cosa importante era tener vivo il rapporto con le persone, trasmettere ottimismo e fiducia, anche solo attraverso i canali social. Ora che stiamo ripartendo, sappiamo che non c’è stato mai un vero distacco con i clienti: hanno vissuto virtualmente il locale guardando le foto che postavamo di giorno in giorno”.

Massima organizzazione per il delivery e la riapertura

Da circa un mese Piano B ha avviato un servizio di consegne a domicilio, modulando l’offerta di pizza sulle necessità del trasporto.

“In dieci anni non avevamo mai fatto delivery ed è stato un salto nel buio, ma nelle scorse settimane abbiamo capito che si è trattato della scelta migliore. Sicuramente ci ha dato lo stimolo per esplorare un nuovo segmento e metterci alla prova. Abbiamo proposto ai clienti 3 tipologie di impasti, anziché 5 come in pizzeria: volevamo assicurare loro un prodotto che arrivasse a casa nelle migliori condizioni”.

Non solo: Friedrich ha anticipato i tempi e curato ogni dettaglio per garantire nuovamente il servizio al tavolo, quindi tutto era pronto già una settimana prima del “via libera”. I membri del personale di Piano B, muniti di guanti e mascherina, hanno accolto i primi clienti a partire da lunedì 18 maggio. Una riapertura con tutte le cautele necessarie, dagli igienizzanti alle distanze di sicurezza.

Lo staff è pronto a coccolare i suoi clienti 7 giorni su 7

“Saremo aperti tutti i giorni e, probabilmente, quest’anno non chiuderemo a luglio, il mese in cui di solito ci fermiamo per la pausa estiva”, dice Friedrich. “Al momento in pizzeria abbiamo 8 ragazzi (gli altri si trovano in cassa integrazione) ma spero che presto lo staff tornerà a svolgere il suo lavoro al completo”.

Per quanto riguarda le pizze, è stato necessario sfoltire il menu (le materie prime hanno un costo elevato e i posti a sedere sono limitati, almeno per il momento).

“I nostri ospiti, però, possono scegliere fra diversi impasti: quello sottile della tradizione romana, quello più spesso con il cornicione e la classica pizza alla pala (sempre con topping stagionali, che variano spesso in funzione dei prodotti disponibili). Poi ci sono i dolci, che continuiamo a proporre anche a domicilio”. Insomma, è proprio il caso di dirlo: un “piano b” di tutto rispetto, che farà la gioia dei clienti.

La ricetta della pizza vegetariana di Friedrich Schmuck

Leggi tutto>

Lucia Facchini
fonte:
https://www.gamberorosso.it/notizie/mani-in-pasta-la-ricetta-della-pizza-vegetariana-di-piano-b-a-siracusa/