Bruno Barbieri celebra l’inimitabile focaccia messinese di Tommaso Cannata


Sul suo seguitissimo profilo instagram Bruno Barbieri ha postato le immagini con l’infornata del maestro Cannata e il commento: “Oggi si va di focaccia messinese del mio amico @iamtommasocannata – scrive – che storia ragazzi, super buona”, pubblicando un video con “l’infornata” del mastro Cannata...

CLIC > Slideshow     DOPPIO CLIC > Zoom


Un riconoscimento di assoluto valore e prestigioso se teniamo conto del prestigio di Barbieri che durante la sua carriera è stato insignito di 7 stelle Michelin, rimanendo per molti anni lo chef italiano ad aver ottenuto tale riconoscimento il maggior numero di volte, record poi superato da Enrico Bartolini.

Autore di numerosi libri, sul piccolo schermo ha ottenuto la grande notorietà come giudice a Masterchef, programma in cui ad oggi è l’unico giudice ad aver partecipato a tutte le dieci edizioni e nel quale è stato affiancato, negli anni, da Carlo Cracco, Joe Bastianich, Antonino Cannavacciuolo, Antonia Klugmann e Giorgio Locatelli.

L’omaggio dello chef stellato alla focaccia messinese è un riconoscimento anche al maestro panificatore Tommaso Cannata la cui ricetta tradizionale della pietanza simbolo dello street food messinese si tramanda da 4 generazioni. Ma al maestro Cannata, classe 1964, va riconosciuto il merito di avere rilanciato il consumo della focaccia conferendole un profilo “gourmet”, per la delicatezza dell’impasto e le farciture con prodotti d’eccellenza. Cannata è diventato un vero e proprio promotore delle eccellenze della sua terra riscoprendo e portando in auge prodotti e tradizioni dimenticate, come quella della focaccia messinese.


A lui abbiamo chiesto qual è la ricetta della focaccia messinese che ha incantato lo chef Barbieri

“La base della pizza è molto semplice e vede un impasto di Farina (Petra - ndr) Maiorca o Evolutiva, acqua, lievito naturale “TURI”, strutto che spesso mi capita di alternare con olio EVO, malto e sale marino siciliano. Una lunga lievitazione rende questo impasto digeribile e leggero”.

La focaccia viene poi farcita acciughe siciliane, tuma, un formaggio di pecora da allevamento biologico di Catania, scarola e pomodoro fresco siciliano doc. Viene cotto tutto insieme e quando la focaccia si sforna, si aggiunge a crudo un filo di ottimo Olio Extra Vergine di Oliva Gran Cru Tonda Iblea e pepe.


Perché valorizzare la focaccia messinese con la preziosa collaborazione di Bruno Barbieri?

“Innanzitutto perché la focaccia messinese è un prodotto tipico dell’Isola e del mio territorio ed è un onore per me portarlo in giro per l’Italia insieme a Bruno Barbieri, amico stimato e chef di grande esperienza. Tra l’altro la mia originale versione della focaccia messinese sarà in giro per l’Italia con un nuovo programma diretto proprio dallo chef Barbieri”.

Oggi grazie all’opera di Tommaso Cannata la focaccia messinese si è conquistata un posto d’onore nella tradizione gastronomica siciliana concorrendo ad arricchire il patrimonio culinario isolano che si sta rivelando un veicolo formidabile d’immagine e di marketing turistico per la regione.

L’interpretazione gourmet di questa pietanza della tradizione messinese è valsa alla famiglia Cannata una crescita professionale che già dieci anni fa, ha portato all’apertura della “Boutique del Pane” nel centro di Messina, una Bakery che in poco tempo è diventata un punto di riferimento nell’isola.

La focaccia di Tommaso Cannata la si può trovare oltre che nel centro di Messina presso il forno di famiglia Cannata Bakery anche a Milano presso I Compari dove ha aperto un punto vendita in corso Indipendenza.


Michele Balistreri
fonte: https://www.allfoodsicily.it/bruno-barbieri-celebra-linimitabile-focaccia-messinese-di-tommaso-cannata/


FUORI MAGAZINE
Iscriviti e ricevi per primo le novità.

 

PETRA srl - Vighizzolo d'Este (PD) IT03968430284