Massimiliano Prete e Martino Patti: un'amicizia nel nome della ricotta di capra


Massimiliano Prete, titolare e anima delle pizzerie Gusto Divino a Saluzzo e Sestogusto a Torino, è fin dai suoi primi passi in questo mondo un ricercatore di qualità e di gusto....

CLIC > Slideshow     DOPPIO CLIC > Zoom


Un'esplorazione che l'ha portato, come "lievitista", a cercare sempre nuove soluzioni per rendere più leggeri, digeribili, croccanti e buoni i suoi impasti. Così come a scandagliare luoghi vicini e lontani per trovare qualità ed eccellenze con cui farcire e decorare le sue deliziose pizze.

«La qualità è sempre stato un nostro punto fermo - ci racconta Prete -, anche se come sappiamo bene l'eccellenza dei prodotti in sé non basta per avere successo in questo mondo. Anche l'uso delle eccellenze va inserito in un progetto che abbia un proprio senso e un proprio equilibrio, anche economico. Però possiamo dire che dopo tanti anni in cui era molto difficile lavorare sulla pizza di qualità, nelle ultime stagioni è cambiato il vento in questo senso. 

E' bello poter proporre sulle nostre pizze prodotti ricercati: in quest'ultimo anno poi, con tutto quello che è accaduto, alla ricerca della qualità si affianca la ricerca della sostenibilità, in particolare per la voglia di stare vicini ai tanti piccoli produttori che stanno facendo fatica».

Un obiettivo materializzatosi anche in un menu speciale

«Dopo il primo lockdown, con questo pensiero in testa, abbiamo dato vita a un percorso di degustazione chiamato Orgoglio italiano, in cui avevamo racchiuso tutti quei piccoli produttori che per noi sono artefici di eccellenze che non possiamo perdere: era il nostro modo per sostenere questi grandi artigiani della qualità».

Come dicevamo, la ricerca di Massimiliano Prete si esplicita in primo luogo sulle basi delle sue pizze, sugli impasti

«Nell'ultimo anno abbiamo affittato un ettaro di terreno in Sicilia, dove coltiviamo il miscuglio evolutivo messo a punto dalla collaborazione tra Molino Quaglia e Giuseppe Li Rosi: un progetto a cui abbiamo aderito sin dai primi passi e che ora ci permette di produrre direttamente il "nostro" grano evolutivo: un prodotto ancora più leggero, più sostenibile per il pianeta e per i contadini che lo lavorano. E che ottiene, una volta trasformato in impasto, un grande successo presso i nostri clienti.

Una delle ultime nate con questo miscuglio evolutivo alla base è la nostra Margherita Extravergine®, guarnita con pomodorino di collina del Vesuvio, pesto di basilico, pistacchi di Bronte e una ricotta di capra davvero speciale, prodotta da un altro artigiano che mi sta molto a cuore. Lui si chiama Martino Patti e la sua azienda è Cascina Badin»...



Leggi l'intero articolo>


Niccolò Vecchia
fonte:
https://www.identitagolose.it/sito/it/44/27636/dall-italia/massimiliano-prete-e-martino-patti-un-amicizia-nel-nome-della-ricotta-di-capra.html

Massimiliano Prete per la sua pizza utilizza la farina 
Petra 0201 Evolutiva (ndr)


FUORI MAGAZINE
Iscriviti e ricevi per primo le novità.

 

PETRA srl - via Roma 49 - 35040 Vighizzolo d'Este (PD) Italia IT03968430284

PETRA srl - Vighizzolo d'Este (PD) IT03968430284

PETRA srl - IT03968430284