Giovani, creativi, unici: da Giolina quattro Young Chef interpretano la pizza


Lo diciamo spesso, la pizza oggi è “cresciuta” e, da ancella della gastronomia, è diventata un piatto ricco di storia, cultura, suggestioni e creatività...

CLIC > Slideshow     DOPPIO CLIC > Zoom


Il disco di pasta, lievitata alla perfezione, che si trasforma in una tela che accoglie topping di altissima qualità, gli stessi che troviamo nei piatti gourmet.

Partendo da questa riflessione, è nata una serata divertente e originale che ha messo alla prova 4 giovani di talento della S. Pellegrino Young Chef Academy nella bella location di Giolina, pizzeria milanese sempre più amata dai buongustai.

Attorno al forno, Paolo Griffa, Davide Marzullo, Luca Natalini e Chang Liu, che hanno interpretato la pizza d’autore insieme a Danilo Brunetti, pizzaiolo executive e “padrone di casa”.

Prosegue quindi, con entusiasmo, il percorso tracciato da S.Pellegrino per accendere sempre nuove scintille di gusto tra il mondo della pizza e quello dell’alta cucina, favorendo il dialogo tra giovani chef e giovani pizzaioli.

«Crediamo molto nel ruolo della pizza come prodotto di eccellenza – spiegano Camilla Cancellieri, Brand manager Premium Waters Gruppo Sanpellegrino e Elisa Pozzi, Sanpellegrino Events & Sponsorship Manager -. Questo evento dimostra quanto lo scambio creativo tra giovani promesse possa far crescere e mettere in relazione creativa mondi così vicini. Proprio per continuare a stimolare questi ragazzi, abbiamo consolidato il progetto S.PellegrinoYoung Chef Academy, che crea un network tra tutti i partecipanti alla S. Pellegrino Young Chef. In questo modo, anche una volta diventati “senior”, gli chef potranno continuare a confrontarsi con i colleghi, condividendo idee e favorendo percorsi di crescita costante. Ad esempio, sulla piattaforma online dedicata, i talenti della S.Pellegrino Young Chef Academypossono accedere a contenuti tecnici e lezioni di cucina, ma non solo: li formiamo anche nell’ambito del business, della psicologia, della gestione del personale, in modo che crescano sempre di più come professionisti, come persone e come imprenditori».

Una serata gioiosa, che è stata ospitata nella location di Giolina, pizzeria che fin dall’apertura esce dagli schemi per creare un nuovo modo di pensare la pizza di qualità.

«Questa idea di unire il mondo della pizza e quello della cucina è un sogno nel cassetto che ho da molti anni – Ilaria Puddu, titolare e mente creativa di Giolina -. È compito e onere di noi imprenditori scoprire i giovani talenti e dar loro gli strumenti perché possano affermarsi con le proprie capacità nel futuro. I ragazzi che vediamo qui oggi sono coloro che tracceranno le linee e i trend della ristorazione nei prossimi 10 anni».

«Evitare gli sprechi, usare ogni parte dell’ingrediente, trasformare la buccia di una melanzana in una componente croccante o in una polvere, sono trucchi che possono essere applicati anche al mondo pizza e non possiamo perdere questa occasione di innovare - spiega Ilaria Puddu -. Il percorso per educare il palato alla qualità può essere lungo, ma sono i nostri clienti stessi che lo apprezzano: ad esempio, in una fase iniziale, i miei ospiti si fidavano del classico abbinamento tra pizza e birra, oggi, invece, dopo tanto racconto, hanno compreso quanto può essere bello assaggiare una pizza di altissima qualità in abbinamento con vini naturali. È una soddisfazione anche per noi».

Durante la serata gli chef hanno creato, insieme a Danilo Brunetti che ha curato gli impasti, 4 pizze ispirate alle stagioni. Vediamone nel dettaglio.


Leggi l'intero articolo>


Annalisa Cavaleri
fonte:
https://www.identitagolose.it/sito/it/44/29014/dallitalia/giovani-creativi-unici-da-giolina-quattro-young-chef-interpretano-la-pizza.html

La foto di gruppo è di Foto di Riccardo Liporace

Danilo Brunetti per i suoi impasti utilizza le farine Petra 3 e Petra 5063 (ndr).


FUORI MAGAZINE
Iscriviti e ricevi per primo le novità.

 

PETRA srl - Vighizzolo d'Este (PD) IT03968430284